fbpx

A soli cinque giorni dal termine delle votazioni online (è possibile ancora esprimere le proprie preferenze fino al 16 febbraio sul sito www.italiansportraitawards.it) andiamo a scoprire meglio le squadre italiane candidate agli Italian Sportrait Awards 2020 nella categoria Team Giovani, protagoniste di un’annata molto positiva che può far ben sperare gli appassionati del Bel Paese in vista delle prossime stagioni.

Nell’elenco delle finaliste non poteva certamente mancare la Nazionale italiana femminile di ginnastica artistica, formata da un gruppo fantastico di ragazze nate nel 2003 che lo scorso 8 ottobre ha scritto una pagina indelebile della storia del movimento ginnico azzurro. Le “Fate”, guidate da Enrico Casella, hanno compiuto un’impresa epica in occasione della finale del team event dei Mondiali Senior di Stoccarda conquistando un’insperata medaglia di bronzo (l’Italia non saliva sul podio iridato nella gara a squadre da 69 anni) e la qualificazione alle Olimpiadi.

Il 2019 della pallanuoto maschile azzurra non è stato trionfale solo grazie al quarto titolo iridato conquistato dal Settebello a Gwangju, ma anche per l’emozionante cammino che ha portato la Nazionale Under 17 a vincere l’Europeo di categoria a Tbilisi battendo la Spagna in finale. Trascinati nell’atto conclusivo dai gol di capitan Ferrero e Cassia, gli azzurrini hanno completato un percorso incredibile cominciato in precedenza con Ferdinando Pesci, allenatore della Nazionale Under 17 scomparso per un infarto poco prima dell’inizio della manifestazione.

Spostando il focus sulle Nazionali giovanili del calcio italiano, va indubbiamente evidenziato l’ottimo percorso dell’Under 17 maschile guidata dal C.T. Carmine Nunziata. Gli azzurrini hanno dimostrato grandi qualità arrivando ad un soffio dal primo oro europeo Under 17 della storia (sconfitti in finale per 4-2 dall’Olanda) e raggiungendo in seguito i quarti di finale al Mondiale di categoria prima di cedere il passo ai futuri campioni del Brasile.

The examination of the members’ reactions to the open-finished overview questions and meeting transcripts uncovered that exploration writing nervousness originated from various sources. To begin with, inadequate writing capability in English, identified with erroneous utilization of punctuation and constrained jargon, was the most usually referenced wellspring of research writing tension. Upwards of 61 percent of the members at the ace’s or doctoral levels detailed restricted writing aptitudes as a significant wellspring of research writing tension. As one ace’s student in gadgets building noticed, My English writing isn’t acceptable. I commit a ton of punctuation errors so you can try australiaessays.info out that will help you check your paper and make all necessary changes to make your writing look perfect. At the point when I need to compose a paper in English, I generally feel under a great deal of weight… What’s more, I need more jargon’ to clarify complex thoughts. A first-year doctoral student in quite a while science and designing likewise expressed, “I just realized a couple of sentence designs and for the most part composed long sentences without an excessive amount of sentence assortment”. Another ace’s students referenced, “I got befuddled with respect to the utilization of action word tenses when writing various segments of an exploration paper”. Numerous different students additionally raised the issues identified with poor lexical decision and tedious utilization of certain transitional words. One doctoral student in modern building stated, “1 utilized an excessive number of subsequently, along these lines, and afterward. 1 attempted to utilize different words to interface thoughts yet I was unable to think about any”. Notwithstanding inadequate writing capability in English, worries about the measure of time expected to complete an exploration paper developed as another wellspring of writing uneasiness. A fourth of the members revealed that writing under time requirements prompted nervousness. As a second-year doctoral student in structural designing expressed, English isn’t my local language. It generally requires some investment and exertion to review a paper since I need to make an interpretation of what I need to state in Chinese to English… A sentiment of not having the option to complete my writing before the due day constantly spooky me during the time spent writing.

Prosegue la crescita di uno degli equipaggi più interessanti del canottaggio giovanile italiano, il doppio junior formato da Matteo Sartori e Nicolò Carucci. La coppia azzurra si è resa protagonista di una stagione di primo piano a livello internazionale raccogliendo un argento europeo (alle spalle della Germania per 1″12) ed un bronzo mondiale (dietro ad Australia e Germania) molto incoraggianti in vista del passaggio di categoria tra i senior.

Concludiamo il quadro delle finaliste con la Nazionale italiana junior di ginnastica ritmica, capace di brillare in occasione degli ultimi Campionati del Mondo di categoria a Mosca. L’Italia ha concluso la rassegna iridata in seconda posizione nel medagliere (alle spalle delle dominatrici russe) conquistando ben cinque medaglie d’argento complessive (due individuali, tre di squadra) tra cui quella nel concorso generale a squadre, nella Team Competition e nella finale di specialità a squadre coi 5 cerchi.