fbpx

In occasione della 57 esima edizione del Trofeo Settecolli, la Confsport Italia ha consegnato i premi ai vincitori delle categorie Top uomini e donne, Giovani donne e Rivelazione donne dell’ottava edizione degli Italian Sportrait Awards.

A ricevere i premi ieri sera prima dell’inizio gare, sono stati Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri per la categoria Top, Chiara Pellacani per la categoria Giovani donne e Oxana Corso per la categoria Rivelazione donne. A consegnare la prestigiosa statuetta, rigorosamente armati di mascherine e guanti, questa volta il campione olimpico Massimiliano Rosolino e la giornalista Rai Elisabetta Caporale, entrambi membri della giuria di giornalisti, atleti e personaggi dello spettacolo ogni anno chiamati a selezionare i finalisti del premio.

Ad annunciarlo è la Confsport Italia, ideatrice e organizzatrice del riconoscimento nato per celebrare, nello spirito di uguaglianza tra atleti normodotati e con disabilità, i protagonisti dello sport italiano nel mondo grazie alla propria capacità di distinguersi nelle prestazioni e nei comportamenti, dentro e fuori dal campo.

“Non ci si abitua mai a ricevere premi – ha dichiarato Federica Pellegrini – e il sostegno del pubblico è sempre importantissimo per me. L’emozione provata in Korea è stata grandissima – ha continuato ripercorrendo tutta la scorsa stagione – avevo avuto dei segnali positivi proprio qui al Settecolli dello scorso anno, ma non avrei mai immaginato di vincere con il mio personale”

“ Un premio che ricevo dopo questa stagione in cui tutto si è fermato, speriamo sia di buon auspicio per il proseguio – sono state le parole di Gregorio Paltrinieri – Al di là delle vittorie o delle sconfitte, io cerco di dare sempre il massimo in tutto quello che faccio e credo che questo il pubblico lo senta e lo apprrezzi”

Grande emozione anche per Oxana Corso, che ha ricordato la sua stagione con l’immagine dell’abbraccio con l’allenatore della nazionale al termine della gara che l’ha riportata su un podio internazionale e per Chiara Pellacani, reduce dai campionati italiani al termine di questa lunga astinenza dall’acqua “Io ho bisogno di gareggiare, è stato un sollievo poter tornare in gara in questi giorni dopo questo periodo di lockdown. E’ bello ricevere questo premio per il secondo anno consecutivo”

“ Ringrazio Massimiliano Rosolino ed Elisabetta Caporale – ha dichiarato Paolo Borroni presidente della Confsport Italia – è un onore per noi avere professionisti del loro calibro come nostri giurati e ringrazio la Federazione italiana nuoto per averci concesso questa magnifica cornice per la consegna delle nostre statuette.”

La settimana scorsa erano state le nazionali di pallanuoto, assieme al regista Fausto Brizzi li protagonisti delle premiazioni nelle categorie Team Top e team giovani e nelle prossime settimane la Confsport Italia continuerà la consegna delle statuette a tutti i vincitori di questa edizione atipica del premio.

 

Con i patrocini del Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, CONI, Sport e Salute, Comitato Italiano Paralimpico, Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Roma Capitale e Luiss Guido Carli, la manifestazione ha coinvolto tutti gli appassionati con una votazione su italiansportraitawards.it per decretare gli atleti preferiti nella selezione dei nominati dalla Giuria. Questi i vincitori di tutte le categorie in gara che nei prossimi giorni saranno raggiunti dai giurati per la consegna degli altri premi.

 

I VINCITORI DELLE CATEGORIE

A conquistare la Nike stilizzata, nata dalla collaborazione tra la Scuola delle Arti Ornamentali e la Bottega Mortet, nella categoria TOP UOMINI è Gregorio Paltrinieri (nuoto), che si impone su Matteo Berrettini (tennis), Simone Barlaam (nuoto paralimpico), Davide Re (atletica) e Marco Lodadio (ginnastica artistica). Per la categoria TOP DONNE la più votata è Federica Pellegrini (nuoto), vincitrice su Sofia Goggia (sci), Simona Quadarella (nuoto), Eleonora Giorgi (atletica leggera) e Dorothea Wierer (biathlon).

Nella categoria RIVELAZIONE UOMINI gradino più alto del podio per Nicolò Zaniolo (calcio), che la giuria popolare ha incoronato tra i nominati Matteo Berrettini (tennis), Yeman Crippa (atletica leggera), Lorenzo Marsaglia (tuffi) e Daniele Scardina (pugilato). In qualità di RIVELAZIONE DONNE è Oxana Corso (atletica leggera paralimpica) ad affermarsi su Giada Rossi (tennis tavolo paralimpico), Martina Carraro (nuoto), Eleonora Giorgi (atletica leggera) e Barbara Bonansea (calcio).

Tra i GIOVANI UOMINI il riconoscimento va a Simone Alessio (taekwondo), primo su Thomas Ceccon (nuoto), Jannik Sinner (tennis), Marco Gradoni (vela), Nicolò Carucci (canottaggio), mentre tra le GIOVANI DONNE la regina è Chiara Pellacani (tuffi) sulle nominate Giorgia Villa (ginnastica artistica), Larissa Iapichino (atletica leggera), Benedetta Pilato (nuoto) e Laura Rogora (arrampicata).

 

La Nazionale di pallanuoto maschile “Settebello” espugna, invece, la categoria TEAM TOP, battendo la Nazionale di calcio femminile, la Nazionale di ginnastica ritmica femminile “Le Farfalle”, la Squadra Nazionale di fioretto femminile e la Nazionale di pallavolo femminile.

Il premio TEAM GIOVANI appartiene, invece, alla Nazionale Under 17 di pallanuoto maschile, prescelta tra Nazionale di ginnastica artistica femminile “Le Fate”, Nazionale Under 17 di calcio maschile, Doppio Junior maschile (Sartori, Carucci – Canottaggio) e Nazionale Junior di ginnastica ritmica femminile.

 

IL CAMPIONE DEI RAGAZZI per la giuria degli under16 è Alexandra Agiurgiuculese (ginnastica ritmica), che supera Federica Pellegrini (nuoto), Benedetta Pilato (nuoto), Matteo Berrettini (tennis) e Miriam Sylla (pallavolo). A portare a casa, infine, il PREMIO SPECIALE MIGLIOR RADIO/TELECRONISTA è Fabio Caressa, il più votato tra Andrea Fusco, Pierluigi Pardo, Francesco Repice, Maurizio Compagnoni.

 

 

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.